logo

13.11.2017 12:51

Mattarella a Udine: Serracchiani, riconoscimento per Università

Udine, 13 novembre - "La presenza del capo dello Stato all'inaugurazione per il 40. anniversario dell'Università di Udine è il riconoscimento di un lungo lavoro che ha portato l'ateneo friulano a conquistare un ruolo importante, crescendo negli anni fino a raggiungere un alto rango a livello nazionale, restando sempre fedele alla sua missione di servizio alla crescita morale e materiale del Friuli".

Lo ha affermato oggi a Udine la presidente della Regione, Debora Serracchiani, intervenuta alla cerimonia di apertura del 40. anno accademico alla presenza del presidente della Repubblica.

Mattarella aveva già visitato il Friuli Venezia Giulia nel 2016 in occasione delle celebrazioni per il 40. anniversario del terremoto e, successivamente, il 26 ottobre era ritornato in regione fra Trieste (62 anni dal ricongiungimento della città all'Italia), Doberdò del Lago (incontro con il presidente sloveno, Borut Pahor, per l'inaugurazione di un monumento ai caduti sloveni nella Grande Guerra) e, infine, Gorizia.

"La Regione - ha continuato Serracchiani - ha sempre guardato con attenzione speciale alle università presenti sul territorio che hanno saputo stringere alleanze importanti e puntare assieme verso le sfide del futuro, come ha giustamente sottolineato il rettore De Toni parlando dell'Industria 4.0. Nei limiti circoscritti dalle competenze regionali proseguiremo ad accompagnare e sostenere equamente i nostri atenei, considerandoli il propellente della ricerca, della formazione e anche della convivenza civile".

Per Serracchiani "l'ateneo di Udine, giovane di età ma dalle radici profondamente confitte in tutti gli strati della società friulana, può essere giustamente orgoglioso di questa giornata in cui la prima carica dello Stato gli ha reso onore, riconoscendo lo straordinario e speciale rapporto con il territorio".

Al termine, la presidente ha voluto ringraziare il personale della Regione che ha collaborato all'organizzazione della cerimonia assieme al cerimoniale del Quirinale e all'università di Udine.

ARC/EP/fc